INFEZIONE DA CANDIDA: LA MIA BATTAGLIA | Emanuela Caorsi | Consulente in Nutrizione Olistica

ecaorsi-candida-1

Alcuni di voi si saranno forse chiesti come mai io non aggiorni in modo sistematico questo piccolo blog. Potrei usare la scusa nel “non ho tempo” o “ho cento mila cose da fare”, ma la vera verità è che la colpa di tutto è solo di una cosa.

Qualche giorno fa ho pubblicato sulla mia pagina FB (link) una frase che secondo me è bellissima:
“Be kind, for everyone you meet is fighting a hard battle you know nothing about”
(Sii gentile, ogni persona che incontri sta combattendo una dura battaglia di cui non sai nulla)

Oggi vorrei parlarvi della mia battaglia, che coincide con il motivo per il quale è così difficile per me aggiornare la mia Rapa Cruda.

E’ un argomento di cui non è semplice parlare, ma ho deciso di condividerlo con voi perché so che ci sono una miriade di donne che soffrono come sto soffrendo io e spero che questo articolo possa aiutarle.

Innanzitutto, diamo un nome a questa battaglia… CANDIDA

Una battaglia impari per quanto mi riguarda visto che mi perseguita da ormai 2 anni (forse di più…) e, nonostante io abbia provato ogni rimedio naturale e non, è sempre lì, a farmi stare male.

Ora, però, forse sono vicina alla soluzione…a breve inizierò una cura naturale consigliatami da una persona speciale, Claudia di Vitalmentebio, e avvalorata dalla mia prof in Canada. Questa volta vincerò io, lo sento.

Ho deciso di dirvelo per sentirmi più libera di pubblicare ciò che cucino ora, senza sforzarmi di pubblicare ricette di tutto ciò che non posso mangiare -e la lista è infinita, ve lo assicuro!

Ora che vi ho messo la pulce nell’orecchio, vi prego di leggere il seguito di questo post nel quale vi parlo di cosa sia la candida e di quali siano i sintomi, che vanno ben oltre alle perdite “ricottose” di cui si sente parlare. E ometti, non pensate di essere immuni da questa merdaccia, quindi leggetelo anche voi!

 

SINTOMI DELL’INFEZIONE DA CANDIDA

So che non è l’ordine logico, ma se inizio con la sbrodolata di chi sia la candida e di cosa la causi temo che pochi arriverebbero a questa parte, che è invece la più importante e quella che probabilmente potrà far capire a tante persone come mai stanno male da tempo senza “avere nulla” dal punto di vista medico -quantomeno apparentemente!

Se convivete da tempo con alcuni di questi sintomi, può essere che la candida sia anche la vostra battaglia:

  • voglia costante di dolci e carboidrati in generale
  • stitichezza o diarrea
  • gonfiore dopo i pasti, soprattutto se si mangiano frutta o dolci
  • dolori alla pancia
  • indigestione cronica (pesantezza e gonfiore dopo mangiato)
  • stanchezza e spossatezza
  • problemi alla pelle
  • micosi a unghie o sulla pelle
  • mughetto in bocca (patina bianca)
  • sensazione di non stare bene in generale, ma senza una causa conclamata o un disturbo particolare
  • ricorrenti infezioni vaginali (perdite ricottose, rossori e bruciori esterni,pruriti) o alla prostata -eh si, gli ometti non sono immuni dalla candida!
  • ricorrenti cistiti
  • depressione e irritablità
  • sbalzi di umore
  • pianto facile
  • vertigini
  • letargia
  • sensazione di non essere pienamente se stessi
  • poca concentrazione e memoria
  • sindrome premestruale
  • irregolarità del ciclo
  • poco desiderio sessuale
  • stomatiti, afte, tagli agli angoli della bocca
  • alito cattivo
  • mal di testa e cefalee
  • reazioni ad alimenti
  • naso tappato e muco
  • artrite
  • dolori muscolari insoliti
  • prurito all’ano

Giusto due o tre sintomi, non vi pare?
Ecco perché la chiamo “bestiaccia”.

Mai avrei pensato che una fungo potesse devastarmi così e impossessarsi così di me: si, perché se non sto attenta a cosa mangio e mi concedo un frutto o un dolcino lei riparte all’attacco e mi ritrovo con crisi depressive e di nervosismo che ormai so riconoscere, ma purtroppo non controllare. 

 

CHE COSA E’ LA CANDIDA?

La candida, nella sua forma innocua, è un lievito che vive nell’intestino di tutte le persone.
La candida ha bisogno di noi e del cibo che noi mangiamo per sopravvivere, in particolare zuccheri, e noi abbiamo bisogno di lei perché svolge per noi importanti funzioni, come regolare gli ormoni e i livelli di zucchero nel sangue.
La candida condivide con altri miliardi di batteri il nostro intestino e finché i batteri buoni sono in abbondanza, lei se ne sta tranquilla in un angolino a mangiare e ad aiutarci. 
Fin qui tutto bene.

Il problema sorge quando il nostro sistema immunitario si indebolisce e la nostra flora batterica viene scombussolata, perdendo i suoi soldati migliori, i batteri buoni. Ecco allora che la candida prende il sopravvento e muta la sua forma e le iniziano a crescere delle zampette che le servono per attaccarsi alle pareti dell’intestino, facendola diventare una sorta di sanguisuga. Lei però non mangia il sangue, ma lo zucchero e in risposta “vomita” sostanze tossiche nel nostro corpo. Carina vero?…La odio!

 

COSA CAUSA UN’INFEZIONE DA CANDIDA?

Ma cosa crea un indebolimento del sistema immunitario o uno scompenso della flora batterica (disbiosi)?
Ecco alcune delle cause principali:

  • uso di antibiotici
  • alimentazione scorretta e acidificante (in sodoni, l’ alimentazione moderna)
  • lo stress
  • terapie ormonali come la pillola anticoncezionale
  • infezioni virali ricorrenti
  • intossicazioni da metalli pesanti
  • gravidanza
  • problemi mestruali
  • diabete
  • infezione presente nel corpo di cui non si è a conoscenza (il sistema immunitario è concentrato a combatterla non avendo più energie residue per combattere la candida)

 

COME SI MANIFESTA L’INFEZIONE DA CANDIDA?

Il vero problema è che questa “bestiaccia” non si manifesta così facilmente. 
Per le donne è in un certo senso più semplice poiché il sintomo più eclatante sono perdite ricottose o fastidi costanti alle parti basse. Quello che però non ci viene detto è che la candida vaginale NON è un’infezione localizzata, ma è semplicemente una manifestazione di quella che viene definita candida intestinale o candida sistemica, perché la “besticcia” con le sue zampette del cavolo migra dall’intestino fino alla vagina e non c’è ovulo che tenga: se non si risolve il problema alla radice, ovvero nell’intestino, le recidive saranno all’ordine del giorno e con loro anche tutti i malesseri elencati prima.
Molte donne però non manifestano a livello vaginale la candida pur avendola a livello intestinale e lo stesso vale per gli uomini.

Per evitare di scrivere un post lungo chilometri, rimando al prossimo post i consigli per riportarla al suo stato di lievito innocuo -sul quale sto lavorando ancora anche io- o quantomeno ridurla.

Ti invito a leggere questo articolo datato 18 Settembre 2018.

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER!

 

Scarica la guida gratuita
“Primi Passi Verso una Alimentazione Olistica”

Inoltre riceverai la mia newsletter con le ultime ricette e i miei articoli per imparare a volerti bene ogni giorno di più.
 Inserisci la tua e-mail nel form sottostante e scarica il tuo regalo!

You have Successfully Subscribed!