(English below)

E’ arrivata la primavera, almeno così pare…a me sembra ancora pieno inverno in realtà. Uffi.

Come ben sapete però la primavera è uno dei momenti migliori per fare un Detox ed ecco qui che entra in scena lo #SPRINGDETOXCHALLENGE2018. Accettate la sfida?

Ovviamente sarà dopo Pasqua, farlo prima non avrebbe senso, durante mi mandereste a quel paese e così ho pensato alla settimana dal 9 al 15 Aprile.

Scrivo ora il post sostanzialmente per due motivi: il primo è che me ne vado in vacanza (hai detto vacanza??? siiiiiiii!!!) una settimana a Zanzibar e non avrò modo di pubblicare nulla – sono ancora una frana nella programmazione, ma migliorerò, sto lavorando per voi! Promesso!, il secondo è che le regole di questo detox sono un po’ diverse e più toste rispetto a quelle del #superdetoxchallenge2018 di gennaio e voglio che abbiate modo di lasciare commenti con tutti i vostri dubbi prima di incominciare questa avventura!

 

LE REGOLE

Se volete un detox più soft, qui trovate le regole del #superdetoxchallenge2018
Se volete un detox più profondo, continuate a leggere…

 

La novità di questo detox è l’introduzione dei principi del FOOD COMBINING, ovvero come combinare gli alimenti per garantirne la digestione e l’assorbimento ottimale. Ricordatevi, non siamo quello che mangiamo, ma siamo quello che digeriamo e assorbiamo!

Le regole del FOOD COMBINING sono basate sulla chimica che regola la digestione dei cibi. Potete saltare a piè pari alle regole, ma secondo me capire le motivazioni aiuta sempre – il mio background da ingegnere si fa sentire!

Consideriamo ora i tre macro-nutrienti (carboidrati, proteine e grassi) e vediamo cosa succede quando entrano nel nostro apparato digerente – cerco di semplificare al massimo, promesso!

CARBOIDRATI
La digestione dei carboidrati inizia nella bocca grazie agli enzimi contenuti nella saliva.
Nello stomaco non succede praticamente nulla in quanto a digestione (ovvero scomposizione in parti più piccole).
La digestione dei carboidrati continua nell’intestino tenue grazie agli enzimi che vengono rilasciati dal pancreas (amilase). L’ambiente che si crea è alcalino (basico).

PROTEINE
In bocca non succede nulla. Paradossalmente potreste anche non masticare le proteine, soprattutto quelle di origine animale.
La maggior parte della digestione avviene nello stomaco grazie ai succhi gastrici (acido cloridrico) unito all’enzima pepsina attivato proprio da questi acidi.
Appena le proteine arrivano nell’intestino tenue, la digestione viene completata grazie alla pepsina e alla secrezione dell’enzima protease da parte del pancreas. L’ambiente che si crea è acido (leggermente meno rispetto a quello che si ha nello stomaco).

GRASSI
In bocca non succede nulla.
Nello stomaco non succede quasi nulla.
Appena arrivano nell’intestino tenue, fanno si che la cistifellea si svuoti rilasciando la bile (prodotta nel fegato). La bile ha la funzione di emulsionare i grassi scindendoli in acidi grassi che creano un ambiente acido all’interno dell’intestino tenue.

 

Riassumendo:

  • I carboidrati hanno bisogno di un ambiente alcalino (basico) per essere digeriti e scomposti in sostanze assimilabili.
  • Le proteine e i grassi, invece, hanno bisogno di / creano un ambiente acido per essere digeriti.
  • Come ben sapete acido e alcalino sono due opposti, come il giorno e la notte, e non vanno affatto d’accordo!

Partendo da queste semplici assunzioni, avrete già intuito che combinare alimenti che hanno bisogno di un ambiente alcalino con alimenti che, invece, richiedono la presenza di un ambiente acido non sia una grande idea.

Se ci pensate, poi, è anche molto logico: gli alimenti di origine animale come le uova contengono proteine (albume) e grassi (tuorlo), idem per la carne e il pesce che contiene sempre proteine e grasso. Anche la frutta a guscio e i semi contengono prevalentemente grassi e proteine. Tutto ciò che appartiene al mondo vegetale (fatta eccezione per l’avocado e il cocco che sono grassi puri e frutta a guscio e semi come detto prima) contiene per lo più carboidrati e pressoché nessuna proteina o grasso.

 

REGOLE D’ORO DEL FOOD COMBINING

  1. Non combinare mai proteine e carboidrati
  2. Non combinare mai grassi e carboidrati
  3. Combina grassi, proteine e frutta acida
  4. Non combinare mai frutta acida e carboidrati
  5. Non consumare due proteine concentrate (di origine animale) nello stesso pasto


Carboidrati: cereali, patate, zuccheri, frutta dolce (banana, alcune mele, pere, frutta disidratata), verdure amidacee (barbabietole, pastinaca, sedano rapa, scorzonera, patate dolci, rape)
Proteine: carne bianca, carne rossa (non ammessa nel detox), pesce, uova, frutta a guscio, semi, tempeh
Grassi: olio di oliva, olio di cocco, burro (non ammesso nel detox), ghee, lardo, avocado, olii in generale -spremuti a freddo
Alimenti acidi: limone, arancia, pompelmo, frutti di bosco (fragole, mirtilli), ananas, mele verdi, pomodoro, yogurt, aceto

Nota. Le verdure non amidacee non sono da considerare carboidrati anche se ne contengono una piccola percentuale: le verdure contengono prevalentemente acqua,carboidrati indigeribili (fibre), vitamine e minerali.

 

Cosa succede se si combinano grassi con carboidrati?

L’ambiente alcalino creato dalla presenza di amilase nell’intestino tenute viene completamente distrutto dal rilascio degli acidi grassi (quando la bile emulsiona i grassi). Ecco che i carboidrati non vengono digeriti in modo opportuno e arrivano così fino all’intestino crasso dove vengono fermentati dai batteri intestinali e producono gas – tutto ciò può favorire il proliferare della flora batterica “cattiva” e della candida.

 

Cosa succede se si combinano proteine e carboidrati?

I carboidrati inibiscono la secrezione di acido cloridrico e quindi rallentano notevolmente la digestione delle proteine (che come abbiamo visto hanno bisogno di molto acido cloridrico per essere digerite opportunamente). Se le proteine non vengono digerite a dovere, possono formarsi macro-proteine che possono essere assorbite nella circolazione (in presenza di sindrome dell’intestino permeabile) creando così una risposta immunitaria (intolleranze / allergie).

 

Quali sono i benefici di combinare proteine e grassi?

Come abbiamo visto le proteine vengono digerite principalmente nell’ambiente acido dello stomaco dalla pepsina. Quando questi (proteine e pepsina) arrivano nell’intestino tenue, se contemporaneamente vengono digeriti anche i grassi grazie alla bile, la formazione di acidi grassi fa sì che l’ambiente che ne risulta sia sempre bello acido mantenendo attiva la pepsina che continua il suo lavoro agevolmente.

 

Importante:

  • Ciascuno di noi è diverso, quindi provate a seguire queste regole e adattatele alla reazione che ha il vostro corpo.
  • Cercate di mangiare cose semplici senza utilizzare troppi ingredienti nello stesso pasto.
  •  Le regole del food combinig si discostano dalla teoria di abbinare carboidrati, proteine e grassi ad ogni pasto per stabilizzare la glicemia. Nella mia pratica trovo che quest’ultima sia molto efficace nel primo periodo, ma in questa occasione ho deciso di farvi conoscere anche questa teoria che fa davvero miracoli per quanto riguarda la digestione e la perdita di peso perché, come dice la mia amica e guru Claudia di VitalmenteBio, il modo per dimagrire è velocizzare la digestione e io credo che il food combining sia davvero il top.

 

Fatte queste premesse, ecco che gli alimenti da eliminare sono gli stessi del #superdetoxchallenge2018 fatta eccezione per le proteine animali (che devono però tassativamente essere di origine biologica – e per biologica non intendo con la certificazione, ma allevati senza antibiotici né ormoni) e il tempeh.

Per semplicità riporto anche qui gli alimenti permessi e quelli banditi:

 

Alimenti da eliminare

(*) Per capire le motivazioni vi invito a leggere questo post

  • acqua del rubinetto*
  • glutine* (no a grano, kamut, farro, orzo, avena non certificata senza glutine, segale, enkir, timilia)
  • latticini di ogni tipo*
  • zucchero e dolcificanti di ogni tipo (anche naturali)*
  • lieviti (intesi come lievito di birra)*
  • carne di maiale e insaccati
  • carne rossa
  • soia* (ammessa solo soia fermentata come miso, tempeh e salsa tamari)
  • arachidi e burro di arachidi*
  • caffè*
  • cioccolato (anche il cacao crudo)*
  • fritti
  • solanacee (patate, pomodori, peperoni, melanzane)
  • oli vegetali commerciali (olio di girasole, di mais, di arachidi comprati al supermercato in bottiglie di plastica) + tutti i prodotti che li contengono, ossia tutte le cose pre-confezionate
  • aceto di vino e aceto balsamico
  • stevia e dolcificanti con zero calorie (perché voglio vi abituiate a sentire la vera dolcezza degli alimenti
  • legumi (lenticchie, ceci, fagioli, piselli) e pasta di legumi – perché sono un mix di carboidrati e proteine

 

Extra da eliminare

  • alcol di ogni tipo (vino, birra, super alcolici, amari ecc.)
  • sigarette: se fumate, organizzatevi! Non me ne frega nulla. Su questo sono severissima – per quale cavolo di motivo dovete rovinarvi per delle cavolo di sigarette? Prima o poi scriverò un post in merito perché mi incavolo solo al pensiero. Scusatemi.
  • canne (spinelli): spero non lo facciate, ma nel caso in cui ogni tanto ne fumiate una, fate in modo che questa settimana non ci sia neanche quell’ “una”.
  • stress: facile a dirsi difficile a farsi, lo so. (v. paragrafo di seguito)

 

Alimenti permessi

  • verdure di stagione di ogni tipo, più verdi sono meglio è – prediligere crucifere (broccoli, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolo nero, cavoletti di Bruxelles) che contengono sostanze che favoriscono il detox
  • frutta fresca di stagione: se volete mangiarla cruda mangiatela la mattina a stomaco vuoto o per merenda (solo se non vi gonfia!), altrimenti, mangiatela cotta.
  • cereali integrali senza glutine (riso integrale, grano saraceno, miglio, quinoa, amaranto, polenta, sorgo) e pasta ottenuta da cereali permessi
  • prodotti di origine animale (uova, pesce, carne bianca- rigorosamente bio)*
  • semi (canapa, girasole, zucca, sesamo, lino, chia) e burri di semi – con moderazione
  • frutta a guscio (mandorle, noci, nocciole, pistacchi, pinoli, anacardi, noci brasiliane ecc.) e burri di frutta a guscio – con moderazione
  • alghe (kombu, dulse, nori)
  • oli vegetali spremuti a freddo (olio extravergine di oliva, olio di cocco anche in cottura, olio di lino, di canapa, di zucca ecc solo a crudo)
  • dolcificanti: ammesse solo frutta fresca, frutta disidratata e superfoods come polvere di lucuma e mesquite o spezie come cannella e vanigli
  • aceto di mele non pastorizzato e acidulato di umeboshi

 

Pratiche extra che favoriscono il detox

  • Bere almeno 1,5 litri di acqua pura (meglio se a temperatura non inferiore a 37°C) + tisane (le tisane non sono incluse nei 1,5 l) – importantissima e imprescindibile!
  • Dormire almeno 8 ore per notte – più riposate più il corpo ha tempo di disintossicarsi – andate a letto presto! E’ nelle prime ore di sonno che il corpo attiva la modalità “detox on”
  • Far passare almeno 12 ore tra la cena e la colazione
  • Mangia solo quando hai fame
  • Limitare il consumo di sale (non aggiungerlo a tavola e usalo solo mentre cucini senza esagerare) – ammessi solo sale rosa dell’Himalaya (da prediligere per chi ha problemi di tiroide) e sale marino integrale
  • Mangiare porzioni piccole senza strafogarsi – alzarsi sempre da tavola con un piccolo spazietto, come se doveste mangiare il dolce, che poi però non mangerete (sono sadica, lo so!)
  • Fare esercizio fisico: camminate / corse (o corsette se non siete allenate) / yoga / corsi in palestra, insomma, tutto ciò che vi piace fare e vi faccia sudare un pochino è ottimo per un detox sia fisico, che mentale
  • Fare Saune / bagno turco per eliminare tossine e soprattutto i metalli pesanti tramite la traspirazione
  • Fare un bagno caldo rilassante con sali Epsom (una tazza), olio essenziale di lavanda (10 gocce) e candele. Mezz’ora nell’acqua e vi sentirete rinascere. Se poi riuscite a farvi anche uno scrub con un guanto di crine vi sentirete al top. I sali Epsom contengono magnesio che penetra attraverso i pori facendovi rilassare.
  • Usare solo cosmetici naturali (a metà detox vi svelerò il segreto per capelli bellissimi!)
  • Pensare positivo – la realtà viene filtrata attraverso i nostri occhi e i nostri pensieri, ricordatelo sempre – ci sarà una bellissima sorpresa per voi per un detox anche a livello emozionale con l’aiuto di un’amica meravigliosa, Marika, che io definisco il mio Angelo Custode. Vi aiuterà a riflettere e a “lasciar andare” tutte quelle emozioni e sentimenti negativi che vi appesantiscono e “intossicano” da tempo.

 

I BENEFICI

  • Più energia
  • Sensazione di leggerezza
  • Sensazione di essere più belle e fiere di voi stesse (impagabile)
  • Perdita di peso (non assicurato), ma vi sgonfierete di sicuro
  • Sonno più rigenerante
  • Pelle e capelli più belli  (v. malesseri durante il detox)

 

COSA MANGIARE?

Qui trovate tutte le info relative a cosa mangiare e tante idee e link a ricette perfette per la #SPRINGETOXCHALLENGE2018

 

COME PARTECIPARE?

  • seguire le regole
  • lasciate un commento qui sotto se decidete di partecipare con tanto di link a sito / account instagram (se li avete) per far sì che si crei una community per sostenerci a vicenda! 
  • lasciate commenti a questo post nel caso in cui aveste domande o voleste condividere la vostra esperienza
  • condividere la vostra esperienza su instagram usando l’hashtag #SPRINGDETOXCHALLENGE2018 e taggando me (@emanuela_caorsi) e Marika @camminiconsapevoli (lei vi aiuterà nel Detox Emozionale) sulle foto e nel testo.

 

Nel frattempo lasciate nei commenti tutte le domande che avete!!!

 

(english)

Spring is here! And, as you probably know, Spring is a great time to detoxify our body. This is why I decided to create the #SPRINGDETOXCHALLENGE2018. Are you in?

When? from the 9th to the 15th of April.

 

THE RULES

I already run a detox challenge last January and it was a great success, so many people felt amazing and decided to kept new habits they learnt during the Challenge.

This time the rules will be slightly different as I decided to introduce the FOOD COMBINING PRINCIPLES – how to combine foods so that we can digest and assimilate them properly. Because, remember, we are not what we eat, rather we are what we digest and assimilate!

Food Combining principles are based on the chemistry which regulates the digestion of foods.You can skip it all together and jump to the rules straight away, but I always find that knowing the “why” helps sticking to the rules better.

Let’s then consider the 3 macronutrients we all know, Carbs, Proteins and Fats, and let’s see what happens in our digestive tract when we eat them – I’ll keep it short and simple, I promise!

CARBS.
Digestion starts in the mouth thanks to the enzymes found in the saliva.
Nothing major happens in the stomach.
Digestion is completed in the small intestine thanks to the pancreatic enzyme amylase in an alkaline environment.

PROTEINS.
Nothing happens in the mouth.
Most of protein digestion happens in the stomach thanks to the Hydrochloric Acid (HCl) which activates pepsin, the enzyme which helps in protein digestion.
When proteins gets to the small intestine pepsin lose his force since the environment is more alkaline than in the stomach. The pancreatic enzyme protease finishes the job.

FATS.
Nothing happens in the mouth.
Nothing happens in the stomach.
When fats gets to the small intestine, bile (produced in the liver) is released by the gallbladder. Bile emulsifies fats liberating fatty acids which create an acidic environment.

Summarizing:

  • carbs need an alkaline environment to be digested
  • proteins and fats need an acidic environment
  • alkaline and acid are the opposite

Having said that, you can easily understand that combining foods that require an acidic environment with foods that need a alkaline one is not a great idea!

If think about it, all foods high in proteins contain a good amount of fat and viceversa (eggs, nuts,seeds, meat, fish, dairy products), when high carb foods like grains and potatoes contain just a small amount of proteins and hardly any fat.

 

FOOD COMBINING GOLDEN RULES

  1. Do not eat high protein food with high carbs food
  2. Do not eat high fat food with high carb food
  3. Eat high protein food with high fat food + acidic food
  4. Do not eat acidic food with high carbs food
  5. Do not eat two concentrated protein food (especially animal food) at the same meal


High Carbs Food:
grains, potatoes, starchy vegetables, sugars, sweet fruits (banana, sweet apple, pear, dried fruits)
High Proteins Food: eggs, fish, poultry, meat (not allowed during the Challenge), nuts, seeds, tempeh
High Fat Foods: extra virgin olive oil, coconut oil, avocado, any cold pressed oil from seeds, ghee, lard, butter (not allowed during the Challenge)
Highly Acidic Foods: lemons, limes, oranges, grapefruit, pineapple, green apple, strawberries, berries, tomatoes, vinegar.

 

What does happen if we eat high fat food along with high carbs food?

The alkaline environment in the small intestine created by amylase secretion from the pancreas is disrupted by the release of bile by the gallbladder as soon as fats get into the small intestine. This way carbs cannot be properly digested and get into the large intestine undigested and ready to be “digested” and fermented by bad bacteria / candida albicans producing gas then the bloating feeling many people experience.

 

What does happen if we eat high protein food along with high carbs food?

Carbs inhibit HCl acid secretion in the stomach thus interfering with protein digestion. If proteins are not properly digested they can create macro-proteins that could pass through the intestinal lining (if a condition called leaky gut is present) and being absorbed into the circulation activating an immune response which is linked to food allergies and food intolerances.

 

What are the benefits of eating high protein food along with high fat food?

Proteins are digested mostly in the stomach thanks to pepsin When proteins and pepsin gets into the small intestine, if high fat food is digested simultaneously, the fatty acids released create an acidic environment which prolongs pepsin activity.

 

Super important:

  • Everyone is different! These are general rules based on chemistry, but if you don’t feel good after following them, just listen to your body needs. I’d recommend giving a go at least for three days and if something doesn’t work for you just let me know and we’ll correct it on the way.
  • Tray to eat as simple as you can, ideally do not mix more than 4 ingredients in the same meal.
  • Portion size: if you place your fists together you can have an idea of the size of your stomach. Do not eat more than that in terms of food volume. Try not to have the feeling of being full! The stomach need some room to churn your food properly.
  • Food combining rules do not necessarily support blood sugar stability if you eat high carbs food. If you have any blood sugar problem, please stick to the high protein + high fat foods combo.

 

Which foods are allowed and which one should be avoided altogether?

Foods to avoid:

  • tap water (it can contain chlorine + heavy metals)
  • gluten (it is a common allergen – wheat, barley, spelt, kamut, pasta, pizza, bread, cookies, crackers…)
  • dairy (lactose is a common allergen and casein is a hard to digest protein)
  • sugar in all forms (cane sugar, coconut sugar, palm sugar, agave nectar, coconut nectar, honey, maple syrup – I want you to reset your taste buds!)
  • yeast (it is a common allergen)
  • pork + cured meats
  • red meat (hard to digest)
  • soy (most of us do not have the genes to digest it properly – tempeh which is made from fermented soybeans is allowed for those who follow a vegetarian or vegan diet)
  • peanuts (it is a common allergen)
  • coffee (it is a stimulant and contains substances that need to be metabolized by the liver and during a detox we want the liver to help us detoxify our body from stored toxins and not coffee’s components)
  • chocolate (very acidifying food + it contains substances that need to be metabolized by the liver + it can disrupt gut flora balance)
  • fried foods
  • nightshade family foods (eggplant, tomato, potato, bell-pepper)
  • commercial vegetable oils ( they are heated at high temperature which change their chemistry in trans fats, the most dangerous fats) + all pre-packaged foods (because all of them contain vegetable oils!!!)
  • legumes / pulses (because they naturally contain protein and carbs which do not pair well as we have seen)
  • stevia or other 0 calories sweeteners (because I want you to start enjoying the sweetness of fruits and vegetables)
  • vinegar, balsamic vinegar (acidic forming)

 

Other stuff to avoid:

  • alcohol (wine, beer, spirits and so on)
  • cigarettes – stop smoking altogether please!
  • marijuana
  • stress

 

Foods allowed:

  • veggies in season (the greener the better! Cruciferous vegetables contain a compound that speeds up liver detoxification: fill up on them! – eat them cooked if you experience bloating)
  • seasonal fresh fruits (no more than two fruits per day – eat them cooked if you experience bloating)
  • gluten free whole grains (brown rice, red rice, black rice, millet, buckwheat, quinoa, amaranth) and pasta made out of them
  • organic eggs
  • organic / fished fish
  • organic poultry
  • seeds (sunflower, pumpkin, hemp, flax, chia, sesame) + seed butters
  • nuts (almonds, walnuts, macadamia, Brazil nuts, coconut, pistachios, cashews -in moderation!- hazelnuts, pine-nut…) + nut butters
  • seaweeds
  • cold pressed vegetable oils (extra virgin olive oil, extra virgin coconut oil. hemp oil, flax oil, avocado oil)
  • sweeteners (fresh fruits and dried fruits + superfoods like lucuma and mesquite + spices like vanilla and cinneamon)
  • umeboshi vinegar, unpasteurized apple cider vinegar

 

Other important tips that support the detox:

  • Drink at least 1,5 liters of pure filtered water per day (ideally at not less than 37°C) + Drink as many herbal teas as you like (they are not included in the 1,5 liters!!!)
  • Sleep at least 8 hours per night
  • Wait 12 hours between dinner and breakfast
  • Eat only when you are genuinely hungry
  • Limit salt intake (do not avoid it all together though!)
  • Exercise! Even just a 30 minutes walk works wonders!
  • Take a Sauna or Steam Room (to get rid of heavy metals through sweat)
  • Take a Relaxing Bath with Epsom Salt and lavander essential oil
  • Use only natural cosmetics
  • Think positive – negative emotions and thoughts are as toxic as the worst food on the planet!

 

Which Benefits will you experience?

  • Improved digestion
  • More energy
  • Feeling light
  • More confident and proud of yourself (I love this one!)
  • Weight loss (it is not 100% sure, but you’ll for sure get rid of water retention and bloating)
  • Better sleep
  • Shiny skin and hair

 

“What should I eat, then?”

Next week I’m gonna share with you tips and ideas for your breakfast, lunch, dinner and snack.

 

How to take part?

  • follow the rules!
  • leave a commnet below with the link to your website / instagram account if you have them to create a SpringDetox Challenge2018 community! 
  • leave a comment below if you have any question or if you want to share your experience / feelings with others
  • share your experience on Instagram using the hashtag: #SPRINGDETOXCHALLENGE2018 plus tag me (@emanuela_caorsi) on your photos and captions.

For now, please leave a comment below with all of your questions and I’ll reply as soon as I can.

With love,

Emanuela 

 

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER!

Se vuoi ricevere le mie ricette, i miei articoli per imparare a volerti bene ogni giorno di più, le date dei prossimi corsi, anteprime imperdibili e altri contenuti esclusivi, inserisci la tua mail nel form sottostante.

You have Successfully Subscribed!