Obiettivo

  • Capire se hai una dipendenza da zuccheri e cercare di superarla
  • Resettare le papille gustative

 

Quando?

Da Lunedì 20 Novembre a Domenica 26 Novembre

“Cosa devo eliminare?”

  • zucchero di qualsiasi tipo (zucchero bianco, zucchero di canna, zucchero di canna integrale, zucchero di barbabietola, zucchero di cocco)
  • sciroppi di qualsiasi tipo (sciroppo d’acero, sciroppo di cocco, sciroppo d’agave, sciroppo di dattero, sciroppo di riso)
  • malto di riso, malto d’orzo
  • miele
  • stevia (è troppo dolce! Dobbiamo ri-educare le papille gustative!)
  • succo di mela
  • fruttosio
  • frutta disidratata*
  • cioccolata anche extra fondente (ammessa solo pasta di cacao…se riuscite a mangiarla!)
  • bevande gassate (anche la coca light!)
  • tutti gli alimenti preconfezionati che contengono zuccheri o dolcificanti di dubbia provenienza (come lo zucchero invertito, lo sciroppo di glucosio e cose del genere). Anche nelle cose salate! Per una settimana state alla larga da tutto quello che è impacchettato – leggete le etichette!
  • dietor e porcate del genere

 (*) in particolare i datteri hanno un indice glicemico superiore a quello del glucosio puro. Anche finito il challenge, non abusatene please, soprattutto non mangiateli mai da soli.
“Cosa posso usare per dolcificare?”

Niente! Tutte le bevande che avete sempre dolcificato non le potrete dolcificare. Organizzatevi! Se avete sempre bevuto il caffè zuccherato e non vi piace amaro, togliete anche il caffè! In una settimana tornerete come nuove!
“E se mi viene voglia di dolce”?

Per soddisfare la voglia di dolce potrete mangiare tutti gli alimenti naturalmente dolci:

  • frutta fresca (sono permessi solo due frutti al giorno – banana, caco e uva non devono essere consumati tutti i giorni e soprattutto non nella stessa giornata) – meglio ridurre al minimo gli estratti o, se volete farli fateli super verdi usando solo una mela verde e diluendoli con pari quantità di acqua
  • frutta cotta (mele e pere cotte sono buonissime!)
  • cocco (grattugiato e olio di cocco)
  • castagne e farina di castagne
  • chufa e farina di chufa (www.gustovivo.bio)
  • mandorle, nocciole, noci di macadamia (si, sono dolci!)
  • spezie: cannella e vaniglia sono super!
  • polvere di mesquite e lucuma in piccole quantità
  • latte di riso (sempre allungato: una parte di latte di riso e due parti di acqua)
  • zucca

 

“A colazione cosa mangio”?

  • gallette di grano saraceno o di riso o pane super (prova a sostituire la farina di riso integrale con quella di castagne per renderlo più dolce) con burro di mandorle/nocciole/noci di macadamia (aggiungete sempre un pizzico di sale, sembra un controsenso, lo so, ma esalta la dolcezza, fidatevi!)
  • latte di mandorla senza zucchero con muesli di grano saraceno e cocco senza zucchero (http://www.emanuelacaorsi.com/muesli-al-grano-saraceno-e-cocco-senza-zucchero/)  
  • composta di mela e pera con cannella e/o vaniglia + yogurt di cocco + muesli di grano saraceno e cocco senza zucchero (se vuoi) + un cucchiaino di burro di mandorle (se vuoi)
  • porridge di fiocchi di avena cotto con acqua, mezza pera matura tagliata a cubetti o mezza banana, un cucchiaino di burro di mandorle e/o un cucchiaino di olio di cocco
  • castagnaccio senza uvetta (http://www.emanuelacaorsi.com/castagnaccio-senza-glutine-vegan/)
  • pane super o gallette con marmellata (solo quella dolcificata con pectina, lo zucchero d’uva non è ammesso) 
  • torta di mele super (http://www.emanuelacaorsi.com/torta-mele-super-vegan-senza-glutine-senza-olio-senza-zucchero/)
  • brownie alla zucca senza zucchero di cocco (http://www.emanuelacaorsi.com/brownie-alla-zucca-senza-glutine-vegan/)

 

“E se mi sento male?”

Se vi sentite male è un bene. Mi spiego. E’ un bene che abbiate intrapreso questo #sugarfreechallenge perché significa che avete una vera dipendenza dallo zucchero! Potreste sentirvi moto stanche e senza forze o avere mal di testa. Se dovesse capitare, se è un malessere fastidioso ma sopportabile, resistete! Se vi sentite proprio ko allora significa che dovete disintossicarvi dallo zucchero più lentamente – continuate a non mangiare gli alimenti da eliminare fatta eccezione per la frutta disidratata e consumate più frutta fresca o cotta se avete voglia di dolce.

 

“Ce la farò?”

“Certo che si!” Non sarà semplice, lo so, ma se riuscirete a resistere vi renderete conto di quanto dolci siano le cose dolci e del pessimo sapore dello zucchero bianco. Se non lo avete mai tolto, provateci, anche per più di una settimana: non appena assaggerete qualcosa che lo contenga rimarrete disgustate!

Una settimana non è nulla, suvvia! Io ho resistito 6 mesi senza tutti gli alimenti presenti in queste liste, si, avete capito bene, anche tutto quello si trova sotto “E se mi viene voglia di dolce?”. Non è stato semplice, ma onestamente, pensavo molto peggio: dopo due giorni senza toccare alcuna fonte di zucchero (naturale e non) la voglia di dolce scompare. Davvero!

 

“Ci aiuterai?”

Certo che si! Io ovviamente farò il challenge con voi! In realtà per me non cambia nulla perché mangio con pochissimi zuccheri da un anno ormai e le cose dolci mi nauseano addirittura (ero una mangiatrice folle di dolci prima!), ma questo mi permetterà di darvi una nuova idea giorno dopo giorno per la vostra coccola dolce giornaliera. – per me che faccio tanto la figa saranno cavoli amari quando faremo il #SALTFREECHALLENGE (senza sale)!!! Li si che avrò bisogno del vostro sostegno!!!
Mi troverete su Facebook e su Instagram!
Se avrete domande scrivetemi su FB o IG non qui perché non riesco a rispondervi subito!

Se mettete qualche ricetta su IG o su FB mettete l’hashtag #SUGARFREECHALLENGE e taggatemi nella foto così la vedo!!! 

Non perdetevi domani su Facebook la video ricetta dei burri vegetali!

Non vedo l’ora di iniziare!!! E voi?!

Condividi con le persone a cui vuoi beneShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone


divider