Ed oggi, come promesso, eccovi le tanto attese e temute REGOLE del #SUPERDETOXCHALLENGE2018

 

 

Alimenti da eliminare

(*) Leggete i paragrafi relativi per capire le motivazioni

  • acqua del rubinetto*
  • glutine* (no a grano, kamut, farro, orzo, avena non certificata senza glutine, segale, enkir, timilia)
  • latticini di ogni tipo*
  • zucchero e dolcificanti di ogni tipo (anche naturali)*
  • lieviti (intesi come lievito di birra)*
  • prodotti di origine animale (uova, carne, insaccati, pesce)*
  • soia*
  • arachidi e burro di arachidi*
  • caffè*
  • cioccolato (anche il cacao crudo)*
  • fritti
  • solanacee (patate, pomodori, peperoni, melanzane)
  • oli vegetali commerciali (olio di girasole, di mais, di arachidi comprati al supermercato in bottiglie di plastica) + tutti i prodotti che li contengono, ossia tutte le cose pre-confezionate
  • aceto di vino e aceto balsamico

 

Extra da eliminare

  • alcol di ogni tipo (vino, birra, super alcolici, amari ecc.)
  • sigarette: se fumate, organizzatevi! Non me ne frega nulla. Su questo sono severissima – per quale cavolo di motivo dovete rovinarvi per delle cavolo di sigarette? Prima o poi scriverò un post in merito perché mi incavolo solo al pensiero. Scusatemi.
  • canne (spinelli): spero non lo facciate, ma nel caso in cui ogni tanto ne fumiate una, fate in modo che questa settimana non ci sia neanche quell’ “una”.
  • stress: facile a dirsi difficile a farsi, lo so. (v. paragrafo di seguito)

 

Alimenti permessi

  • verdure di stagione di ogni tipo, più verdi sono meglio è – prediligere crucifere (broccoli, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolo nero, cavoletti di Bruxelles) che contengono sostanze che favoriscono il detox
  • frutta fresca di stagione: se volete mangiarla cruda mangiatela la mattina a stomaco vuoto o per merenda (solo se non vi gonfia!), altrimenti, se la mangiate cotta potete abbinarla anche ad altri alimenti come nella colazione (v.esempi) – (mele, pere, kiwi – evitate agrumi se potete, soprattutto le arance che favoriscono la produzione di muco, quindi no alla spremuta la mattina please!!!)
  • cereali integrali senza glutine (riso integrale, grano saraceno, miglio, quinoa, amaranto, polenta, sorgo) e pasta ottenuta da cereali permessi
  • legumi (lenticchie, ceci, fagioli, piselli) e pasta di legumi – se vi gonfiano non esagerate!
  • semi (canapa, girasole, zucca, sesamo, lino, chia) e burri di semi – con moderazione
  • frutta a guscio (mandorle, noci, nocciole, pistacchi, pinoli, anacardi, noci brasiliane ecc.) e burri di frutta a guscio – con moderazione
  • alghe (kombu, dulse, nori)
  • oli vegetali spremuti a freddo (olio extravergine di oliva, olio di cocco anche in cottura, olio di lino, di canapa, di zucca ecc solo a crudo)
  • dolcificanti: ammesse solo frutta fresca, frutta disidratata e superfoods come polvere di lucuma e mesquite o spezie come cannella e vaniglia
  • aceto di mele non pastorizzato

 

Pratiche extra che favoriscono il detox

  • Bere almeno 1,5 litri di acqua pura (meglio se a temperatura non inferiore a 37°C) + tisane (le tisane non sono incluse nei 1,5 l) – importantissima e imprescindibile!
  • Dormire almeno 8 ore per notte – più riposate più il corpo ha tempo di disintossicarsi – andate a letto presto! E’ nelle prime ore di sonno che il corpo attiva la modalità “detox on”
  • Far passare almeno 12 ore tra la cena e la colazione
  • Limitare il consumo di sale (non aggiungerlo a tavola e usalo solo mentre cucini senza esagerare) – ammessi solo sale rosa dell’Himalaya (da prediligere per chi ha problemi di tiroide) e sale marino integrale
  • Mangiare porzioni piccole senza strafogarsi – alzarsi sempre da tavola con un piccolo spazietto, come se doveste mangiare il dolce, che poi però non mangerete (sono sadica, lo so!)
  • Fare esercizio fisico: camminate / corse (o corsette se non siete allenate) / yoga / corsi in palestra, insomma, tutto ciò che vi piace fare e vi faccia sudare un pochino è ottimo per un detox sia fisico, che mentale
  • Fare Saune / bagno turco per eliminare tossine e soprattutto i metalli pesanti tramite la traspirazione
  • Fare un bagno caldo rilassante con sali Epsom (una tazza), olio essenziale di lavanda (10 gocce) e candele. Mezz’ora nell’acqua e vi sentirete rinascere. Se poi riuscite a farvi anche uno scrub con un guanto di crine vi sentirete al top. I sali Epsom contengono magnesio che penetra attraverso i pori facendovi rilassare.
  • Usare solo cosmetici naturali (a metà detox vi svelerò il segreto per capelli bellissimi!)
  • Pensare positivo – la realtà viene filtrata attraverso i nostri occhi e i nostri pensieri, ricordatelo sempre – ci sarà una bellissima sorpresa per voi per un detox anche a livello emozionale con l’aiuto di un’amica meravigliosa, Marika, che io definisco il mio Angelo Custode. Vi aiuterà a riflettere e a “lasciar andare” tutte quelle emozioni e sentimenti negativi che vi appesantiscono e “intossicano” da tempo.

 

E ora passiamo alle motivazioni…

Perché non bere l’acqua del rubinetto?

  • Perché contiene cloro e il cloro viene messo per ammazzare possibili batteri patogeni. Il problema è che ammazza anche i batteri buoni nella vostra pancia.
  • Perché può contenere metalli pesanti – io mi sono ritrovata con un’intossicazione da piombo per farvi un esempio. Metalli pesanti come il piombo piacciono un sacco alla Candida Albicans e l’alluminio è ormai legato all’insorgere dell’Alzheimer. Fate voi.
  • La soluzione? Bere acqua (con un residuo fisso inferiore a 50) nelle bottiglie di vetro o utilizzare una brocca che filtri l’acqua (so che anche per queste ci sono tanti pareri discordanti, ma meglio quelle del cloro o dei metalli pesanti secondo me). Le bottiglie di plastica possono andare bene, ma che non diventino un’abitudine, sia per l’ambiente che per voi (la plastica rilascia sostanze tossiche nell’acqua se sottoposta a fonti di calore). Il top sono i sistemi di purificazione e alcalinizzazione dell’acqua, ma costano una fucilata quindi per una settimana di detox non ve li consiglio!

 

Perché eliminare il glutine?

  • Perché è uno degli allergeni per eccellenza
  • Banalmente perché si vi dico di togliere il glutine togliete automaticamente tutte le schifezze che lo contengono: barrette, cereali zuccherosi, crackers, pane-pasta-pizza (intendo quelle di infima qualità), dolcini e dolcetti, biscottini (anche quelli ai 5 cereali che i cereali li hanno giusto nelle spighette delle foto!) ecc.
  • La vera ragione è che il glutine (come la caseina dei latticini) è una proteina molto difficile da digerire e che è considerata uno stimolante/eccitante a livello nervoso. Il glutine crea irritazione a livello intestinale, è associato ad infiammazione nel corpo ed è legato a molte patologie, come ipotiroidismo e candida.
  • Moltissime persone che seguo come Consulente in Nutrizione Olistica nota benefici incredibili fin dalla prima settimana sentendosi più sgonfie e più energiche.

 

Perché eliminare i lieviti?

  • Perché i lieviti sono un allergene comune
  • Perché i lieviti sono uno dei cibi preferiti della Candida Albicans che prolifera in modo eccessivo negli intestini di molte persone (anche quelle che non hanno sintomi a livello vaginale)
  • Perché fermentano nella pancia creando gas e gonfiore addominale

 

Perché eliminare i latticini?

  • Perché il lattosio è uno degli allergeni per eccellenza
  • Perché la caseina è una proteina molto difficile da digerire
  • Perché i latticini favoriscono la produzione di muco nel corpo
  • Perché moltissime persone sono intolleranti ai latticini (lattosio e/o caseina) senza saperlo e altrettante lo sanno, ma se ne fregano (orrore e raccapriccio!)

 

Perché eliminare lo zucchero?

  • Perché lo zucchero è una droga. Punto.
  • Perché crea problemi di glicemia che a lungo andare possono creare problemi cardiovascolari e diabete e favorire l’aumento di grasso corporeo.
  • Perché il nostro corpo non è fatto per metabolizzarlo adeguatamente: Adamo ed Eva avevano la mela, non le zollette di zucchero appese all’albero!
  • Guarda il mio video sullo zucchero per saperne di più

 

Perché eliminare tutti i prodotti di origine animale?

Premesso che io orami sono onnivora (carne pressoché non pervenuta nella mia alimentazione però), la mia scelta di farvi togliere tutti gli alimenti di origine animale per una settimana è dettata dai seguenti motivi:

  • Possono essere difficili da digerire e possono rallentare il transito intestinale
  • Se non è di origine super controllata, la carne contiene ormoni, antibiotici, pesticidi e moltissimi grassi della famiglia degli omega 6 pro-infiammatori (solo la carne grass fed -allevata ad erba può essere contemplata in una dieta sana)
  • Il pesce dovrebbe essere pescato e di piccola taglia (un po’ di salmone e tonno ogni tanto è ok, ma bisogna sapere da dove viene!)
  • Per quanto riguarda le uova io non avrei nulla in contrario, ma dopo che, durante la visita dall’Omotossicologo che mi segue, ho scoperto di avere la salmonella (ora l’ho debellata fortunatamente!) e mi è stato detto che sono molte le persone ad averla pur non sapendolo, preferisco farvi evitiate le uova per questa settimana.
  • Gli insaccati dovrebbero essere aboliti sempre e a prescindere, tranne in rarissime occasioni perché contengono sostanze che possono essere convertite in sostanze tossine e cancerogene nel nostro corpo.

 

Perché eliminare la soia?

  • Perché è un allergene e perché noi non siamo fatti per digerirla (nel nostro territorio non abbiamo mai coltivato soia fino a quando non è diventata di moda quindi a livello genetico non siamo fatti per digerirla e metabolizzarla correttamente). La soia fermentata è decisamente migliore perché durante la fermentazione i fitati (sostanze tossiche per il nostro corpo) vengono ridotti notevolmente.
  • Evitate tofu, latte di soia, yogurt di soia e anche soia fermentata come tempeh, miso, tamari per questa settimana. La salsa di soia contiene glutine quindi quella sarebbe già bandita a priori.

 

Perché eliminare le arachidi?

  • Perché sono un allergene e perché quelle non biologiche possono essere contaminate con aflatossina, una sostaza tossica e cancerogena.

 

Perché eliminare il caffè?

  • In primis perché la caffeina deve essere processata dal fegato per essere eliminata e in un detox si vuole far tutto fuorché sovraccaricare il fegato.
  • E’ un eccitante (contiene caffeina)
  • Crea dipendenza
  • A lungo andare crea problemi ai surreni (ghiandole che aiutano a gestire lo stress) e di glicemia
  • Guarda il mio video sul caffè per saperne di più

 

Perché eliminare il cioccolato?

  • In primis perché caffeina e teobramina (sostanze eccitanti contenute nel cacao) devono essere processate dal fegato per essere eliminate e in un detox si vuole far tutto fuorché sovraccaricare il fegato.
  • Perché è un eccitante (contiene teobramina e caffeina)
  • Perché ha un forte potere acidificante nel nostro corpo e durante un detox si vuole alcalinizzare il corpo

 

Cosa mangiare?

Questo tipo di alimentazione è assolutamente bilanciata e può essere seguita da chiunque anche per un periodo più lungo della settimana detox. L’unica cosa a cui dovete fare attenzione è l’apporto proteico: non limitatevi a mangiare solo cereali aggiungendo mezzo cucchiaio di semini ad un pasto. Se lo fate per una settimana non succede nulla, ma non di più. 
L’alimentazione suggerita è a basso carico glicemico, adatto a tutti, soprattutto per chi ha problemi di ipoglicemia o insulino-resistenza.
Se siete in dolce attesa potete fare questo detox, ma non siate parche con le porzioni – mangiate quanto vi sentite senza limitazioni. Se siete vegan aggiungerei un frullato di proteine della zucca o di canapa o di riso/piselli germogliati e se siete onnivore manterrei sicuramente il pesce e le uova (una fonte di proteine animali al giorno ci deve essere).
Questo detox non ha pretese di “guarire miracolosamente” alcuna malattia o patologia ed è semplicemente volto a farvi sentire meglio. Se doveste sentire che il vostro corpo non reagisce in modo positivo, vi prego di interrompere subito il detox: potrebbe non essere adatto per voi o potreste avere un livello di “intossicazione” del corpo più elevato del previsto o, semplicemente, il vostro corpo non ha bisogno di un detox in questo momento.

Nota importante: Aggiungete sempre 2 cucchiai di semi di lino tritati ad uno dei vostri pasti (i semi di lino aiutano la regolarità intestinale e si “aggrappano” alle tossine per portarle via dal corpo)

Appena sveglia

Tisana con zenzero fresco (qui trovate la ricetta)

 

Colazione

KEEP IT SIMPLE – la colazione dovrebbe essere semplice e facile da digerire. Il top sarebbe mangiare solo della frutta cotta, ma se di solito avete una fame da lupi scegliete una delle altre opzioni.

Drink

  • tè verde
  • tè matcha
  • matcha latte
  • chai tea
  • golden mylk
  • tisane

 

Food

Nota: non è ammesso nessun dolcificante se non frutta fresca, frutta disidratata, spezie dolci e superfoods (marmellate dolcificate solo con pectina vanno bene, quelle dolcificate con zucchero d’uva no perché hanno un indice glicemico troppo alto)

  • composta di frutta cotta (ricetta online la prossima settimana) + 1 cucchiaio di semi di lino tritati
  • composta di frutta cotta(ricetta online la prossima settimana) + 1 cucchiaio di semi di lino tritati + 1 cucchiaino di olio di cocco
  • composta di frutta cotta(ricetta online la prossima settimana) + 1 cucchiaio di semi di lino tritati (+ 1 cucchiaino di olio di cocco se vuoi) + yogurt vegetale senza zuccheri aggiunti (es. yogurt di canapa – Sojadè o yogurt di cocco – Harvest Moon)
  • composta di frutta cotta con muesli di grano saraceno e cocco senza zucchero
  • crema Budwig rivisitata (spiegherò come farla su Instagram e se riesco su FB)
  • porridge di fiocchi di avena senza glutine/riso/quinoa/miglio con latte vegetale senza zucchero + se vuoi: frutta cotta, olio di cocco, burro di frutta a guscio o semi
  • gallette di grano saraceno o riso integrale con burro di mandorle/nocciole/tahini o qualsiasi burro di semi o frutta a guscio e/o marmellata di frutti di bosco o fragole (hanno un indice glicemico basso)
  • pane super con avocado
  • pane super con marmellata di frutti di bosco o di fragole
  • castagnaccio
  • yogurt veg + muesli
  • pancakes senza zucchero
  • frullato verde se volete qualcosa di crudo (per me in questa stagione è troppo freddo)
  • pudding di semi di chia

Link a possibili ricette:

drink

food

 

Pranzo

IL PASTO PIU’ IMPORTANTE.

PIATTO UNICO composto da:

80% del piatto deve contenere:

  • verdure preferibilmente cotte. Se vuoi mangiare anche un po’ di verdura cruda, mangiala a inizio pasto e non mischiare cotto e crudo insieme.

 

Il restante 20% deve contenere:

  • cereali integrali o patate dolci e/o legumi +
  • semi / frutta a guscio / avocado

Aggiungere semi o frutta a guscio al piatto abbassa il carico glicemico totale saziandovi più a lungo.

Condisci con oli permessi (1 cucchiaio a pasto max), sale dell’Himalaya (poco!), aceto di mele non pastorizzato, acidulato di umeboshi (se usi questo non usare il sale), succo di limone o di lime.

Vi darò alcune idee nei prossimi giorni! Seguitemi su Instagram! Nelle Storie vi racconterò cosa mangio e come prepararlo. Se non avete Instagram…create un account! Cercherò di condividere alcune cose anche su FB, ma non garantisco visto che devo anche lavorare!!!

http://www.emanuelacaorsi.com/ricette-verdure-e-insalate/
http://www.emanuelacaorsi.com/ricette-piatti-unici/ (evitate solo le solanacee – pomodoro, patate, peperoni e melanzane)

pane & crackers
http://www.emanuelacaorsi.com/pane-super-senza-glutine-senza-lievito/
http://www.emanuelacaorsi.com/crackers-magici-semi-senza-glutine/
http://www.emanuelacaorsi.com/pane-magico-ai-broccoli-senza-glutine/
http://www.emanuelacaorsi.com/crackers-magici-senza-glutine-vegan/

 

Cena

LIGHT

Non mangiate tanto per far sì che durante la notte il vostro corpo possa concentrarsi sul detox e non sulla digestione della cena.

VELLUTATA/ZUPPA/MINESTRONE o PIATTO UNICO come per il pranzo

80% del piatto deve contenere:

  • verdure preferibilmente cotte, meglio se ridotte in crema (vellutata) per renderle più digeribili

 

Il restante 20% deve contenere:

  • semi / frutta a guscio / avocado +
  • cereali integrali o patate dolci e/o legumi (non indispensabili a cena, dipende dalla tua fame!)

Condisci con oli permessi (1 cucchiaio a pasto max), sale dell’Himalaya (poco!), aceto di mele non pastorizzato, acidulato di umeboshi (se usi questo non usare il sale), succo di limone o di lime.

Vi darò alcune idee nei prossimi giorni! Seguitemi su Instagram! Nelle Storie vi racconterò cosa mangio e come prepararlo. Se non avete Instagram…create un account! Cercherò di condividere alcune cose anche su FB, ma non garantisco visto che devo anche lavorare!!!
Nel frattempo guardate queste ricette: http://www.emanuelacaorsi.com/ricette-zuppe/

 

Prima di andare a dormire

Tisana detox genziana e liquirizia (qui trovate la ricetta)

 

Quantità

Nota circa le QUNATITA’: essendo un detox cercate di non mangiare troppo, ma non voglio certo che facciate la fame o vi sentiate deboli. Ascoltatevi e rispettate la regola dello stomaco pieno all’ 80% e non strapieno come si fa spesso.
Indicativamente per cereali integrali rimanete sui 50-70 gr massimo a pranzo e massimo 50 gr a cena se decidete di aggiungerli (se fate attività fisica la sera aggiungeteli!). Per i legumi idem. Se mangiate cereali e legumi non dovete sommare le quantità ovviamente, ma fare metà e metà.
Per i semi e la frutta a guscio non mangiate più di 2-3 cucchiai al giorno. 
Per l’olio, un cucchiaio a pasto, non di più!

 

Obiettivi del detox

  • Dare tregua all’apparato digerente
  • Dare tempo al corpo di disintossicarsi (non magiare per 12 ore è importantissimo)
  • Rendervi più consapevi circa che alimenti vi facciano bene e quali invece siano deleteri per voi (quando si mangia tutto insieme non si sa mai cosa faccia male)

 

Cosa otterrai in cambio?

  • Più energia
  • Sensazione di leggerezza
  • Sensazione di essere più belle e fiere di voi stesse (impagabile)
  • Perdita di peso (non assicurato), ma vi sgonfierete di sicuro
  • Sonno più rigenerante
  • Pelle e capelli più belli  (v. malesseri durante il detox)

 

E’ possibile stare male durante il detox?

In realtà si, principalmente per i seguenti motivi:

  • se non si fa abbastanza cacca – eh si, perché durante un detox un po’ di tossine vengono mobilitate e il canale preferenziale dal quale vengono eliminate è proprio quello li. Con i piccoli accorgimenti da seguire non dovreste avere questo problema o se di solito lo avete dovrebbe migliorare (se persiste, chiamami!).
  • se il vostro fegato, cistifellea e pancreas sono un po’ addormentati (o intossicati!)
  • astinenza da caffè
  • astinenza da zucchero

 

Quali malesseri si possono avere?

I più comuni sono:

  • Mal di testa
  • Nausea
  • Spossatezza
  • Stanchezza
  • Sfoghi cutanei (non spaventarti! Ci sta! La pelle è il nostro organo più grande e se il corpo sfoga attraverso la pelle è una gran cosa: significa che c’erano un po’ di schifezze accumulate dentro e le elimina attraverso la pelle se l’intestino non funziona a dovere. Lasciate che il corpo faccia il suo corso e cercate di rimettere in sesto il vostro intestino – per questo ci sono io se volete – più info qui).

Se doveste sentirvi molto stanche non fate alcun tipo di esercizio e utilizzate quel tempo per stare tranquille sul divano sotto la coperta a sorseggiare una tisana leggendo un libro o sfogliando una rivista.

 

DISPENSA

Come vedrete non c’è bisogno di nessun ingrediente particolare o troppo costoso per questo detox (l’unica cosa particolare è l’olio di cocco, ma vi servirà per una cosa fighissima che vi insegnerò durante il detox, quindi procuratevelo!). Questo per dimostrarvi che non bisogna spendere miliardi per mangiare sano e bene come ci fanno credere.

Nota: sarebbe opportuno che quantomeno frutta e verdura fossero bio o comunque coltivate senza pesticidi e schifezze varie – con questo non dico di comprare da NaturaSi dove se prendete due pere spendete 5 euro (follia!), ma magari al mercato di produttori locali o della Coldiretti più vicino a voi.

  • verdura come se non ci fosse un domani
  • frutta di stagione
  • genziana
  • liquirizia
  • zenzero
  • cereali integrali senza glutine + pasta ottenuta da cereali senza glutine (evita quella di mais però)
  • legumi + pasta di legumi
  • semi di lino
  • semi – non devi prenderli tutti, scegli quelli che ti ispirano di più!
  • frutta a guscio – non è indispensabile e soprattutto non comprare tutti i tipi di frutta a guscio in commercio, scegline anche solo due come mandorle e noci ad esempio
  • olio extravergine di oliva
  • sale rosa dell’Himalaya o sale marino integrale
  • olio di cocco
  • cannella
  • pepe nero in grani da macinare

 

Aggiungete l’ashtag #superdetoxchiallende2018 e taggatemi nei vostri post o nelle storie su Instagram se volete che veda cosa state combinando!!!

IMPORTANTISSIMO! Se potete non lasciatemi commenti qui, ma su Facebook o Instagram perché non riesco a gestire 3 canale da sola!

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER!

Se vuoi ricevere le mie ricette, i miei articoli per imparare a volerti bene ogni giorno di più, le date dei prossimi corsi, anteprime imperdibili e altri contenuti esclusivi, inserisci la tua mail nel form sottostante.

You have Successfully Subscribed!