EmanuelaCaorsi-tortine-avo-2

Buongiorno e buon lunedì a tutti! La Rapa è tornata! Vi ho fatto venire l’acquolina in bocca per troppo tempo con queste deliziose tortine raw con crema di avocado.
Sono super semplici da fare ed il risultato è assicurato! Se non siete dei grandi amanti dell’avocado, lo diventerete appena darete il primo morso a queste bontà!

La base delle tortine è fatta semplicemente con mandorle (io uso quelle super della Valdibella), cocco grattugiato e datteri.
Se potete, usate mandorle attivate, ovvero messe in ammollo per almeno 12 ore in acqua tiepida con un pochino di sale (per la dose di queste tortine basta un quarto di cucchiaino): in questo modo gli inibitori degli enzimi presenti nelle mandorle verranno disattivati e digerirete meglio le mandorle stesse e ciò che mangerete assieme.
Se volete una versione senza frutta a guscio, sostituite le mandorle con la stessa quantità di semi di girasole.

Per la crema servono solo un avocado maturo, un bel limone biologico, dell’olio di cocco (se non lo avete non dannatevi ed omettetelo, anche se rende la crema un po’ più densa una volta messa in frigo e da un ottimo retrogusto di cocco) e il vostro dolcificante preferito. In questa ricetta trovo che il miele di acacia (bio e crudo) sia “la morte sua”, ma potete sostituirlo con dello sciroppo d’acero o dello sciroppo d’agave che deve però essere crudo e scuro (come quello di Cibo Crudo) e non chiaro come quello che si trova ormai in tutti i negozi, anche biologici, questo perché quello scuro ha un contenuto di fruttosio minore rispetto a quello chiaro, super raffinato. Se vi piace la stevia -io sto cercando di imparare a farmela piacere -prima o poi ci riuscirò, usate quella! Oppure uno o due datteri!

Ricordatevi che nostro corpo preferisce un dattero o la stevia piuttosto che dei dolcificanti liquidi. Questi ultimi vengono privati di una parte importantissima: le fibre.
Quindi se per queste crostatine usate un cucchiaio di miele o altro dolcificante liquido non è certo un problema, ma se siete dei golosoni, cercate di prepararvi più dolcini possibili usando datteri, altra frutta disidratata o la stevia.

Se volete qualche idea in più per ricette crudiste, non potete perdevi Crudo Style, la rivista italiana di “raw food”. È questo mese…ci sono anche io!!!

EmanuelaCaorsi-tortine-avo

L’avocado: un dono della natura

L’avocado, oltre ad essere uno dei cibi più buoni al mondo, è ricco di grassi mono-insaturi che sono l’ideale per rigenerare le nutrire la pelle, come dicono gli inglesi, from the inside out -da dentro a furi-, prevenendo così la formazione delle rughe. La composizione dell’olio di avocado è molto simile a quella della dell’olio presente naturalmente nella nostra pelle. I grassi presenti nell’avocado aiutano inoltre a lubrificare il tratto digerente e a facilitare l’assorbimento delle vitamine liposolubili (A, E, D).
Questo frutto delizioso è anche ricco di vitamine A, C ed E.
Un avocado contiene circa 4 g di proteine. Per il suo alto contenuto di fibre, proteine e grassi è ottimo per chi ha problemi di ipoglicemia: grassi, proteine e fibre rallentano il rilascio dello zucchero nel sangue facendo si che la glicemia (zucchero nel sangue) rimanga costante, evitando picchi positivi e negativi.
Gli avocado non sono certo frutti poco calorici, ma sono talmente densi di nutrienti che non devono assolutamente essere esclusi dalla dieta. Metà o uno al giorno, in base alla vostra attività fisica, sono la “dose” consigliata.

Suggerimento:
Potete comprare avocado non maturi e metterli in un sacchetto di carta con una banana o una mela. Queste ultime sprigionano etilene, un ormone vegetale gassoso che stimola la maturazione. Quando saranno morbidi alla pressione delle dita, saranno pronti. Potete poi conservarli in frigo –una volta maturi- per tre, quattro giorni (il freddo blocca la maturazione).

EmanuelaCaorsi-tortineavo-1

 

CROSTATINE CRUDISTE CON CREMA DI AVOCADO AL LIMONE / GF + VEG + RAW

Ingredienti.
per 6 crostatine
Per la base:
90 gr di frutta a guscio (messa in ammollo per 12 ore se possibile)
3 cucchiai di cocco grattugiato
4-5 datteri medjool
1 pizzico di sale marino integrale

Per il ripieno:
2 avocado maturi privati del nocciolo
3 cucchiai di miele crudo (sostituibile con sciroppo d’agave scuro, sciroppo acero, o stevia)
1 cucchiaio di olio di cocco sciolto
6 cucchiai di succo di limone
scorza di un limone
1 pizzico di sale

Procedimento.
Preparate la base: riducete la frutta a guscio in farina, aggiungete il cocco e il sale frullate nuovamente. In ultimo aggiungete i datteri.
Rivestite una teglia da muffin con la pellicola trasparente e distribuite il composto nei buchi in modo da formare delle basi come se steste facendo le tortine di frolla con la crema pasticcerà.
Mettete la teglia in freezer, mentre preparate la mousse.
Preparate la mousse: mettete tutti gli ingredienti in un robot da cucina. Assaggiate e se necessario aggiungete extra miele o succo di limone.
Con un cucchiaio o con la sac-à-poche, distribuite la crema nelle tortine. Mettete in frigo per altre due ore. 

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER!

Se vuoi ricevere le mie ricette, i miei articoli per imparare a volerti bene ogni giorno di più, le date dei prossimi corsi, anteprime imperdibili e altri contenuti esclusivi, inserisci la tua mail nel form sottostante.

You have Successfully Subscribed!